ECCOMI QUA!





20/01/2018
Scrittura



Chiariamo subito le cose. Io non piaccio a voi e voi non piacete a me!





Ok, forse ho esagerato, forse io potrei anche piacervi, ma il fatto è che voi non mi andate proprio a genio.


Intendiamoci, non parlo di voi come singoli individui, ma di VOI: la massa che si agita e si contorce, nel web. Che segue nuovi trend come un'onda di tsunami, in cui tutti si fanno gli affari degli altri e poi dimenticano di farsi i propri. In cui si fa a gara per distinguersi, chiedendosi il perché di ogni cosa, ma poi si cavalca tutti insieme la stessa onda anomala del momento. Un enorme gruppo di Lemmini. E io ne faccio parte.


Ne sono rimasto coinvolto anche io, lo ammetto, e questo blog ne è il risultato. Sono sempre stato restìo a parlare dei fatti miei con degli estranei, ma mi rendo conto che un autore deve farsi conoscere. E un blog sembra essere il mezzo più in voga, oggi. La mia onda da cavalcare.


Ho deciso così di creare questo luogo e intendo riempirlo di parecchie cose: scriverò ovviamente dei miei romanzi, scriverò le opinioni che, nel mio piccolo, mi sto formando sul mondo dell'editoria nel nostro paese, ma scriverò anche di filosofia e di fantascienza. A pensarci bene credo che farò una sezione chiamata "deliri" in cui infilarci quanto di più assurdo la mia immaginazione ha partorito negli ultimi vent'anni.

Materiale che potrebbe facilmente essere usato per distruggere la mia fragile reputazione di persona seria e credibile.


Se volete sapere chi sono io, vi basta guardare la foto qui sopra. Da bravo nerd do per scontato che sappiate chi lui sia. Per gli altri si tratta di Steve McCroskey, responsabile della torre di controllo nel film "L'aereo più pazzo del mondo". In estate, quando gestisco la mia catena di negozi fantasy io sono esattamente così: burbero, scontroso, sbrigativo, a tratti dispotico. In inverno miglioro: non sono sbrigativo.


Leggete pure tutto, ma vi avverto: ho un carattere difficile!